U17 Monti - Mogliano

Determinazione e gran carattere per l’Under 17, il Mogliano va ko!

ROVIGO – Un’altra prestazione da incorniciare. L’under 17 di Monti Rugby Rovigo affronta e travolge i pari età di Mogliano: domenica 14 novembre, in campo 3 al Battaglini, c’è ben poco da fare contro la corazzata rossoblù che si impone 22-7 al termine di una gara affrontata dal primo minuto con la giusta concentrazione e determinazione.
La posta era di quelle alte: in palio infatti c’era il primo posto del girone 2, e a darsi battaglia due formazioni a punteggio pieno che lungo il percorso non avevano lasciato nulla alle avversarie.

A partire meglio sono gli ospiti che passano avanti già al 3’ dopo un’azione corale generata da una bella incursione del numero 7 del Rugby Mogliano 1969. I rodigini allora si raggruppano dietro i pali e chiariscono le idee, ripartendo prontamente con una serie di azioni consecutive che mettono gli ospiti in difficoltà: al 7’ la Monti accorcia con un calcio di punizione Mizzon converte in 3 punti in mezzo ai pali. Dieci minuti dopo c’è la possibilità ulteriore di riportarsi sotto ma il tentativo di trasformazione, molto più laterale, stavolta non riesce. A metà della prima frazione, causa una distorsione alla caviglia destra, Brazzo è costretto ad uscire dal campo rilevato da Camellini: il suo ingresso è coronato da una meta nata da un recupero palla con schiacciata in mezzo all’ “acca”, trasformata poi da Mizzon. La buona salita difensiva dei “bersaglieri” crea parecchi disagi ai biancoblù e prima della fine del tempo c’è gloria anche per Milan: dopo l’ennesimo placcaggio la palla rimbalza all’indietro e viene raccolta dal numero 12 di casa che trova così il 15-7 con cui si chiude il parziale.

La ripresa si apre con le squadre pronte a darsi nuovamente battaglia a viso aperto senza cercare di nascondersi, muovendo per l’intera ampiezza del campo la palla e facendo retrocedere gli avversari con il gioco al piede. È però ancora Rovigo che riesce a muovere il tabellino con la meta che chiude di fatto i giochi: palla recuperata nei 10 metri avversari e Camellini si invola in mezzo ai pali, con Mizzon che trova quindi la più facile della conversioni dalla piazzola. La reazione di Mogliano si fa a quel punto feroce ma l’ottimo lavoro dei centri Milan e Frigato è una diga contro cui i tentativi degli ospiti vanno regolarmente a infrangersi: non succede più nulla e la partita termine
22-7 con capitan Rondina e compagni che blindano il primo posto e fannoun passo avanti significativo verso l’obiettivo grosso.

Luca Chiarion, uno dei coach rossoblù insieme a Joe McDonnell e Younes Anouer, commenta così a fine gara: “E’ stata una bella partita, giocata su ritmi elevati con buone prestazioni tecniche da ambo le parti, ma la voglia maggiore dei nostri ragazzi ha finito per prevalere sugli ospiti. Le rimesse laterali sono state di buona fattura con chiamate mirate a creare situazioni di pericolo per gli avversari e anche la mischia ha dimostrato una volta di più il suo spessore, sia nella fasi statiche che dinamiche portando dopo la linea di vantaggio molti palloni e dando ai trequarti la possibilità di attaccare col piede in avanzamento. La linea arretrata, quindi, ha dimostrato solidità ed efficacia nel gioco al piede, portando continue minacce a Mogliano. Era importante finire in testa e così è stato, ora guardiamo al barrage di domenica prossima per provare a raggiungere il girone Elitè: siamo fiduciosi, l’obiettivo è alla nostra portata”.

Monti in campo con: Mizzon, Brazzo, Ferrigato, Milan, Ferraresi, Casula, Momoli, Bolognini, Perini G., Costa, Perini F., Danese, Bekshiu, Nalin, Rondina (c).
A disposizione: Meloncelli, Antaridi, Camellini, Gheller, Maragno, Motta, Marangoni.
All. McDonnell.

CLICCA QUI per vedere le foto della partita.

Condividi con: